COME DIRLO AL PROPRIO COMPAGNO

COME DIRLO AL PROPRIO COMPAGNO

La gravidanza è un momento rivoluzionario per la coppia, è una fase di preparazione prima del diventare genitori effettivi e solitamente la prima persona alla quale la donna vuole riferirlo è il proprio compagno. Quindi come dare la lieta notizia?

1)Mediante il test di gravidanza: quale metodo più esplicito per rendere il futuro padre partecipe della cosa.  Potresti creare un pacchettino con al suo interno il test e darlo al tuo lui, magari accompagnato da una lettera.

2)Pacco regalo a tema: una tutina, un bavaglino, un paio di scarpette…capi identificativi di un neonato in arrivo ce ne sono tantissimi e di certo lo potrete mantenere come ricordo.

3)Una cenetta con dettagli rosa e azzurro: gli uomini sono sempre attratti dalla cucina quindi prenderli per la gola rende il momento ancora più travolgente. Probabilmente i dettagli non saranno ben notati dal proprio lui quindi perfetto sarebbe quello di concludere la cena con un dolce avente una scritta “Boy or Girl”?

4)T-shirt premaman: avete presente quelle bellissime magliette premaman con l’immagine di un bebè che sembra esca da una cerniera stampata nella zona del basso ventre? O quelle con la barra di ricarica con scritto “Baby is loading”? Immaginate la scena e lo sguardo del vostro lui.

5)Caccia al tesoro: per le coppie più giocherellone interessante sarebbe una caccia al tesoro con premio l’immagine della prima ecografia o, per chi desidera fare la prima visita ginecologica con il proprio lui, semplicemente il tesoro potrebbe essere una pergamena con scritto “Congratulazioni futuro papà”.  Creativo sarebbe anche quello di far trovare al proprio lui, fase per fase, oggetti che facciano comprendere la dolce attesa tanto da farlo intuire a lui stesso.

5)Biscotto della fortuna: è un’idea semplice, basterebbe sostituire un bigliettino già presente nel biscotto con uno scritto da voi per annunciare la lieta notizia.

Se non è una gravidanza cercata valutate bene come il proprio compagno possa prendere la notizia e non fate come me mi raccomando. Dal panico e dalla stanchezza ho semplicemente inviato la foto del test ad Alessio con scritto “Qui abbiamo un problema”. 

Non ho avuto molto tatto diciamo e visto la situazione lavorativa in cui si trovava non è stato molto semplice per lui da accettare. 

Ci siamo ritrovati a dover affrontare mille step molto velocemente, dalla casa, alla convivenza, al prepararsi psicologicamente ad avere un bambino. Ammetto che non è stato semplice, ho vissuto una gravidanza con la gioia nel cuore ma anche con il timore che il mio compagno non l’avrebbe mai amata e desiderata come sperassi. Se vi doveste trovare in tale situazione e siete convinte del rapporto che vi lega, parlate, non tenete tutto dentro, siate espansive, confessate i vostri stati d’animo e le vostre paure perché scoprirete che pure loro sono impauriti dall’idea di non essere all’altezza. Col tempo vi sorprenderanno e saranno i padri più affettuosi e premurosi del mondo.

La nascita

Il primo giorno di Mia

Leave a Reply

Your email address will not be published.